Navigazione veloce

Curricolo verticale

CURRICOLO VERTICALE

Il primo carattere del curricolo è la “trasversalità”, il coordinamento cioè tra le discipline. Esse, così, vengono a costituire un insieme organico, sorretto da un obiettivo e da una precisa funzione formativa.  Le discipline e i saperi si raccordano orizzontalmente intorno a principi di formazione cognitiva, di acquisizione di competenze, di assimilazione di conoscenze e di abilità e sono coordinate, a loro volta, da “criteri di base” relativi a “chi” si vuole formare.

L’obiettivo è quello di costruire un curricolo in grado di accompagnare il percorso educativo dell’allievo nei grandi segmenti (scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria) superando accavallamenti e ripetizioni e definendo le tappe relative al suo sviluppo formativo.

Il curricolo verticale risponde a questa esigenza in quanto assume a proprio connotato di base il criterio della “continuità nella differenza”; in altri termini, delinea senza ripetizioni e ridondanze, un processo unitario, graduale e coerente, continuo e progressivo, verticale ed orizzontale, delle tappe e delle scansioni d’apprendimento dell’allievo, in riferimento alle competenze da acquisire e ai traguardi in termini di risultati attesi. La verticalità curricolare si fonda, infatti, sul bisogno di dare continuità all’insegnamento, pur rispettandone le scansioni interne. Nell’applicazione del curricolo verticale questa istanza diventa fondamentale e, pertanto, va accolta e valorizzata.

Curricolo d'Istituto giugno 2016

Curricolo d'istituto_I.C. Grimani
Filename : curricolo-distituto_i-c-grimani.pdf (967 kB)
Etichetta :


Curricolo di cittadinanza e costituzione

CURRICOLO DI CITTADINANZA E COSTITUZIONE_giugno 2016
Filename : curricolo-di-cittadinanza-e-costituzione_giugno-2016-2.pdf (348 kB)
Etichetta :